1. Arrivo!


    Data: 25/05/2019, Categorie: Etero Autore: BlackCat, Fonte: RaccontiMilu

    "Ciao, a che ora finisci di lavorare?""Posso mollare alle 4. Ti va bene?""Cosa dici a casa?""Cosa dovrei dire?!?!? Che vado con le amiche all'aperitivo!""Sei impagabile!"Suono, non chiede nemmeno chi è. Apre. Non faccio in tempo a fare un respiro che le sue braccia si sono impossessate del mio corpo, le sue mani sul mio seno, la sua bocca sulle mie labbra."Posso togliermi il cappotto?" un filo di voce sussurrato mentre la testa si sposta da destra a sinistra. Mica si può baciare solo in un verso... non quando ho fame di sesso, almeno...Il cappotto vola sul divano... lo seguono il maglione e la camicia. Lui mi sta slacciando i jeans. E le bocche continuano a cercarsi, esplorando con la lingua. Le mani, ora libere, attaccano di nuovo i seni. Con facilità slacciano il gancetto. Le spalline scivolano.Le mie mani a sfilargli la maglia, i pantaloni. Quando mi aspetta, così, si mette sempre il più comodo possibile. Tuta e T-shirt. Non sarà bello, ma quanto è facile spogliarlo!Slip io. Boxer lui."Siediti"Divano ad angolo. So qual'è la posizione che vuole che io assuma... gli slip volano, il mio culo sul cuscino d'angolo, in cima. Le gambe aperte, un piede su ogni lato. Mi guarda. Sospira. Afferra un cuscino e lo butta perterra. Si inginocchia. Mi guarda. Mi assorbe nella mia totalità."Sei bellissima così, nuda, aperta..."Un attimo dopo la sua faccia sprofonda tra le mie gambe. La sua lingua vorace a esplorare tutte le mie pieghe, i miei monti, le mie labbra... Gli occhi ogni tanto  guardano in sù.Con uno sfarfallìo.Le dita iniziano a partecipare.Il mio cuore impazzisce, non riesce a stare dietro al piacere che mi sale grazie a questa lingua e a queste dita. Sta esplorando e assaggiando me, solo me, le mie curve, i miei umori. Sono libera con lui tra le cosce. Gemiti. Strofina. Si dedica al clitoride. Gemiti. Il cuore impazzisce ancora, la bocca si inaridisce, non riesco a prendere fiato. Strofina ancora. La lingua affonda. Le dita affondano. Strofina. E vengo. Con un gemito più forte, un respiro più intenso, una contrazione del corpo... Vengo.Alza lo sguardo. Soddisfatto. Ce l'ha fatta."Non pensare che sia finita..."Si siede, lì alla mia destra."Sali""Arrivo!"Contenta come solo lui mi fa, gli salgo cavalcioni sopra, e lentamente mi impalo sul suo sesso turgido e fremente. E inizio una cavalcata che vuole essere la soddisfazione di tutti i miei desideri...Le mani si appoggiano allo schienale del divano. Le sue sui miei fianchi."Brava... sì .... così....""Oohhh è da stamattina che ci penso...""Beh, ora prenditelo, prendi tutto, lasciati andare..."Mi muovo su di lui ondeggiando il bacino, sfilandomi, infilandomi.Il suo sesso indomito. Mai pago. E' come un premio per la mia voglia inesauribile.So già che anche se arriva all'orgasmo poi mi basta avere un attimo di pazienza e si riprende, quindi continuo la mia cavalcata.Adora quando mi sfilo completamente. La sua mano va ad assistere il reinserimento, ma non è necessaria in realtà. Il suo sesso sa la strada, ...
«12»