1. Fantasia no. 2


    Data: 13/08/2019, Categorie: Etero Autore: Porzia1967, Fonte: Annunci69

    ... non interrompendo i miei mugolii da troia.
    
    Mi gira e mi fa piegare in avanti, scoprendomi il culo e poi comincia a sculacciarmi, sempre più forte. I miei lamenti sono coperti dai suoi boxer E solo quando il mio culone diventa bello rosso, mi prendi per le braccia legate e mi fa mettere in ginocchio sul divano. A questo punto, mi allarga le gambe e mi incula: entra tutto in un colpo, il mio urlo soffocato dai boxer che ho in bocca, i miei occhi spalancati per il dolore, ma anche per il piacere di essere ancora una volta sua, la sua schiava e troia, completamente soggiogata dal suo potere.
    
    Forse sono proprio le mie urla soffocate che lo spingono a incularmi più forte: sento la sua voglia di farmi male, di domarmi come una fiera mentre continua a ripetermi che sono una vacca da monta e che sono la sua troia da fottere. Accetto i suoi colpi e i suoi commenti, non li considero insulti ma apprezzamenti, e ne godo appieno, perché lui e' il mio signore e puo' disporre e me come meglio crede: sempre
    
    Quando e' soddisfatto di questa inculata selvaggia, mi libera le mani e la bocca, mi porti a letto e mi fa sdraiare, sdraiandosi accanto a me. Sorride palesemente soddisfatto e comincia a baciarmi: mi bacia a lungo facendomi letteralmente impazzire, poi sorridendo mi dice: "Sei mia, solo mia, per sempre! Ora fai il tuo dovere da troia e succhiami come sai fare tu spremendomi fuori ogni goccia di sperma"...ed io lo faccio...
    
    Lo sapeva che non vedevo l'ora che di riempirmi la bocca col suo bel cazzo: mi fa impazzire spompinarlo a lungo. Comincio a farmelo scivolare piano in bocca, sento le sue mani tra i capelli che mi accarezzano la testa. La mia lingua gira sulla sua cappella e scende sull'asta. Marco mi afferra i capelli e me li tira mentre la mia bocca avvolge il suo cazzo e succhia con gusto.
    
    E' un tempo brevissimo ed eterno al tempo stesso quello che passo con il suo cazzo in bocca: vorrei non finisse mai eppure non posso smettere di pensare: "Riempi la bocca della tua troia mio signore..." Continuo a spompinarlo con la devozione che si riserva all'oggetto dei propri desideri, fino a ricevere il premio della sua dolce sborra direttamente in gola, urlando dentro di me: "Sono tua..."
    
    . 
«12»