1. La proffessoressa di italiano (2° parte)


    Data: 13/06/2021, Categorie: Prime Esperienze Autore: frabeppa, Fonte: Annunci69

    ...... ero talmente emozionato, che anche questa volta la mia prof. mi disse di fermarmi e di andare con calma, di usare la lingua ma anche la saliva e quindi la punta delle dita. Per meglio farmi capire la cosa mi posizionò a 90° e cominciò a leccarmi lei, massaggiandomi il buchino, fino ad entrare con un dito, poi spiegandomi come rilassarmi riuscì a far entrare anche un secondo dito nel mio sedere. La cosa inizialmente mi creava disagio ed un po' di bruciore, ma con la sua calma e maestria, riuscì a trasformarla in una divertente situazione erotica. A quel punto mi disse: "Bene ora fallo tu a me....." Si girò ed io iniziai, questa volta me la presi con più calma anche se l'eccitazione era alle stelle. La baciavo la insalivavo, mi fece scendere a prenderle in bocca le sue grandi labbra per succhiarle, e lei cominciò a fremere.... Le introdussi due dita in figa e contemporaneamente due nel culo. All'interno del suo corpo li sentivo divisi solo da una membrana, mentre lei si muoveva avanti ed indietro incitandomi di continuare. Di lì a poco dimenandosi oscenamente arrivò all'orgasmo, con tremolii e gridolini di soddisfazione. Si girò e si sedette sul divanetto posteriore e guardandomi mi disse: "Ora occhi belli se non ti fa schifo ti concedo il mio culetto! Te lo sei meritato" Non ci potevo credere, avevo il cazzo durissimo e le mani attaccate alle sue tette. Prese un preservativo dalla sua borsa e me lo infilò lei appoggiandolo alla sua bocca ed a mo' di pompino mi vestì il ...
    ... cazzo (era stupefacente).
    
    Si sedette ritrasse le gambe al petto e me lo indirizzò verso il buchetto voglioso. Ebbi un attimo di difficoltà a farlo entrare ma con il suo aiuto cominciai a muovermi. Lei intanto con una mano si toccava. Preso un certo ritmo mi invitò a trastullargli io il suo clitoride, mentre con l'altra mano cercavo di palparle un seno. Mi stavo inculando il mio sogno erotico, lei si stava eccitando di nuovo. Ad un certo punto mi invitò a fermarmi e a toglierlo dal suo buchetto. Pensavo per infilarglielo davanti, ma lei mi bloccò e mi disse: "Fermo non questa volta caso mai la prossima.... ora invece rimettilo in culo ma fermati con la cappella appena dentro che ti faccio sentire come si stringono beni i muscoli attorno al tuo palo....." Seguii il consiglio e difatti mi fece provare delle sensazioni incredibili. Sembrava una morsa e con piccoli movimenti mi faceva sentire in estasi. Stavo per venire quindi cominciai a pomparla con più forza attaccandomi con entrambe le mani alle sue sontuose tette e svuotando all'interno del suo culo tutto il mio piacere. Di lì a poco arrivò anche lei al suo 3° orgasmo. Gli caddi sopra spossato ma estremamente contento. Lei mi abbracciò e mi baciò più volte accarezzandomi quasi con fare da mamma.....ora. Ci ricomponemmo e proseguimmo verso casa. Durante il tragitto mi comunicò che l'anno successivo avrebbe insegnato in una scuola più vicina a casa sua e quindi ci saremmo visti a scuola solo per la settimana successiva. Mi ...
«12»