1. Una sega in palestra (prima parte su ionel)


    Data: 11/07/2019, Categorie: Gay / Bisex Autore: Difficilissimo, Fonte: Annunci69

    Negli ultimi mesi ho intrapreso una relazione davvero molto importante assieme a Fabietto, il ragazzo di cui ho parlato spesso in alcuni racconti di fine 2017. L'amore reciproco, l'attrazione, le tante passioni comuni ci hanno regalato dei momenti meravigliosi e mi sono sentito fedele come non mai, perchè con lui avevo tutto quello di cui sentivo di avere bisogno. Tuttavia, pur essendo ancora fidanzato con lui, ultimamente è accaduto un episodio particolare, del quale fra l'altro Fabietto è a piena conoscenza. Tutto parte dalla palestra: io la faccio da tempo come supporto al calcio e Fabietto ha deciso di iscriversi assieme a me. Durante un pomeriggio iniziammo a notare un bellissimo ragazzo rumeno che era spesso e volentieri lì. Di lui non sapevamo nulla ma ad occhio e croce poteva essere coetaneo di Fabietto. Solo qualche tempo dopo, sentendolo parlare con un amico, scoprimmo che aveva compiuto da poco 18 anni e che stava prendendo la patente. Per il resto non conoscevamo nemmeno il suo nome. Questo ragazzo era veramente molto carino: altezza media, fisico fantastico, atletico e muscoloso, carnagione leggermente olivastra, bel viso con degli intensi occhi scuri e capelli castani. Solitamente il rumeno faceva molta pesistica e stava quasi sempre da solo,se non rare volte assieme a uno o due amici. Tra me e Fabietto nacque anche qualche confidenza a tal proposito e scoprì come il mio ragazzo fosse pesantemente attratto dai palestrati con il bel fisico e muscolosi. Un'altra  cosa che notammo, quando capitò di trovarci a fare la doccia insieme a quel ragazzo, fu che se la faceva con i boxer addosso ogni volta.
    
    Allo stesso tempo mi sembrò che più di una volta ci lanciò qualche sguardo, come se fosse incuriosito da noi due o avesse intuito che stessimo insieme. Specialmente nei confronti di Fabietto mi sembrava molto interessato, specialmente quando il mio ragazzo girava nudo per lo spogliatoio, come sua abitudine, visto che in fondo è uno a cui piace essere guardato. Tuttavia, l'episodio del quale narrerò è avvenuto proprio in assenza di Fabietto, visto che era febbricitante a casa. Decisi di andare ugualmente in palestra anche senza di lui e al mio arrivo notai come fosse praticamente deserta: c'erano un paio di ragazze, un signore che stava finendo e soprattutto c'era lui, lo splendido 18enne rumeno, già lì da un po'. Notai immediatamente che sembrò alquanto incuriosito dal fatto che io fossi solo e più di una volta mi accorsi che mi osservava. Iniziò uno strano gioco di sguardi e sorrisi tra di noi, piuttosto inusuale visto che in tanti mesi non ci eravamo praticamente neanche mai salutati.
    
    Dopo circa mezzora che io mi trovavo là, il ragazzo prese la sua roba e se ne andò verso lo spogliatoio, gettandomi un altro lungo sguardo, seguito da un sorriso e, almeno ebbi questa impressione, da un occhiolino. Lo osservai mentre si allontanava, era davvero un bel vedere e il mio cazzo iniziò a pulsare. Avevo voglia di vederlo sotto la doccia, pur ...
«123»