1. Io, mia moglie ed i nostri amici. Il ritorno. 2°episodio


    Data: 20/10/2019, Categorie: scambio di coppia Autore: gia76ann83, Fonte: EroticiRacconti

    Credo sia il momento che a scrivere sia io perche' stavolta cio' che vi vogliamo raccontare mi riguarda personalmente. Sono Anna la moglie di Gianni e come avrete potuto leggere nella prima puntata della serie "Io, mia moglie ed i nostri amici.." assieme alla mia amica Valentina vorremmo tornare a divertirci come accadde' tanti anni fa e che e' ampiamente descritto nei nostri racconti. Stavolta in gioco vorremmo far entrare il futuro sposo della mia amica zoccola il caro Mauro ed il suo calibro da 23 cm... Posso dirvi che quando Valentina inizio' a confidarsi sulle generose dimensioni del suo fidanzato io un po' la invidiavo un po' ero preoccupata per la mia vagina. 23cm di bastone non li avevo mai presi ma come si dice perche' rimanere ignoranti? Riprendendo il discorso dal precedente racconto finalmente riuscimmo ad organizzare una cena a casa nostra e come previsto comunicammo a Mauro un orario sbagliato in modo che quando fosse arrivato mi avrebbe trovato in doccia e sola a casa... Mio marito e Valentina sarebbero arrivati assieme una mezz'oretta dopo visto che lavorano piuttosto vicini. Alle 1930 puntuale Mauro suono' al citofono ed io come nei piani ero nuda coperta solo dall'asciugamano... M:" Sono Mauro" A:"Maurooo cosi presto?! Sali" Pochi istanti ed eccolo apparire sulla porta d'ingresso. A:" Maury sei venuto in anticipo o sbaglio? La cena era per le 2030. Io stavo facendo la doccia comunque accomodati" M:" Vale stamani mi ha detto per le 1930 e poi l'ho sentita poco fa e tra mezz'ora arriverà con Gianni, dice hanno trovato traffico..." Che bravi pensai stanno prendendo tempo... Ora toccava a me fare la zoccola e sfruttare quella mezz'ora che avevo a disposizione per testare le qualita'del fidanzato della mia migliore amica. A:"Maury torno in bagno a finire di sistemarmi tu accomodati pure sul divano" Il divano... entrata in bagno casualmente lasciai semi aperta la porta e guardacaso seduti sul divano si ha una bella veduta del nostro bagno... Feci cadere l'asciugamano rimanendo completamente nuda, presi il phon ed iniziai ad asciugare i capelli. Ero certa mi stesse osservando anche perché con la coda dell'occhio ogni tanto guardavo da quella parte e lo trovavo sempre con lo sguardo puntato verso il mio culo... Mi stavo bagnando, quella situazione mi stava tremendamente eccitando ma dovevo trovare il modo di averlo ed il tempo stringeva. Infilai il perizoma e mi girai incontrando di proposito il suo sguardo. A" cavolo ho lasciato la porta aperta! Ma sei stato tutto il tempo a guardarmi il culo? Scusa ho l'abitudine di non chiudere mai, non ho pensato ci fossi tu. Dai tanto ormai mi hai fatto la radiografia vieni ad aiutarmi a mettere la crema idratante sulle spalle" Mauro colto sul fatto quasi a volersi scusare per quell'intromissione venne in bagno blascicando mezze parole. M:" eeeemmmm scusa scusa non volevo" A:"scusa un cazzo! Dai prendi sta crema e spalma va che da sola non ce la faccio e Gianni con la tua fidanzata stanno facendo ...
«12»