1. Ti ricordi Gianna, Gianni?


    Data: 02/11/2019, Categorie: Anale Voyeur Masturbazione Autore: maurovali, Fonte: xHamster

    Ho salvato fra i preferiti un filmato girato di notte in una camera da letto dove l'amante entra e tromba la moglie dell'uomo che le dorme accanto. Ebbene, è successo anche a me anni fa. Avevamo ospite un mio collega che mia moglie aveva sedotto. Lui ovviamente non poteva pensare che io fossi d'accordo con mia moglie. Quella sera a cena io finsi di bere molto e dopo cena gli feci vedere che prendevo anche un sonnifero, perchè -dicevo- soffrivo un pò d' insogna. Dissi che con la pillolina e il vino avrei dormito alla grande fino alla mattina e non mi sarei svegliato nemmeno col terremoto. Mia moglie e lui si lanciavano sguardi d'intesa che io ovviamente fingevo di non vedere. Dopo poco che eravamo a letto io mi misi a russare. Pian piano la porta si aprì e il mio collega entrò. Chiese bisbigliando se dormissi. Mia moglie sempre bisbigliano disse di si e per provarlo mi scosse un pò Io ovviamnete grugnii ma ripresi subito a russare un pò più forte per tranquillizzare il mio collega. Lui montò sul letto e iniziò a trombarmi la moglie. Dopo poco mia moglie iniziò a gemere e lui le tappava la bocca, ma lei si liberava e gemeva. Trombarono per una decina di minuti poi vennero insieme sussultando nel letto, con gemiti e sospiri a malapena soffocati. Il letto si scuoteva tutto. Io da subito ebbi una erezione che mi faceva quasi male. Fingendo di muovermi nel sonno, sempre russando e dando le spalle ai due amanti portai la mano al cazzo e stringendolo ritmicamente riuscii a farmi una meravigliosa sega pur senza venire. Bellissime quelle corna. Poi lui uscii di camera. Mia moglie mi toccò. Io mi girai di s**tto e scesi subito fra le sue cosce. "Porco! Cornuto! Segaiolo!' mi sussurrava mia moglie mentre la leccavo e segandomi. Poi venni finalmente anche io. Grazie Gianni per quelle stupende corna!Tu Gianni trombavi mia moglie tutte le volte che venivi a lavorare in Toscana ed eri ospite da noi. Ricordi che ti facevamo dormire su in mansarda? Io ne ero felicissimo e mia moglie con te godeva. Non eri un grande trombatore ma la tresca rendeva quelle trombate molto eccitanti per mia moglie. Io, Gianni, quando me la trombavi la sera dopo cena quando io dicevo di aver sonnoti lasciavo salire in mansarda mentre io mi avviavo verso la camera. Gianna ti diceva ad alta voce che ti avrebbe portato su l'ascigamano o sarebbe venuta a cambiarti le lenzuola. Poi lei andava a farsi il bidet e prima di salire da te veniva in camera da me che stavo già a letto e mi faceva baciare il culo e la fica nude e ben lavate, poi dicendomi "ciao cornutone segaiolo" ridendo saliva le scale che portavano in mnsarda. Dopo un pò io mi alzavo e pian piano salivo verso la mansarda. Mi accostavo alla porta per ascoltare. A volte parlavate, a volte setntivo già lo schiocco dei vostri baci e i primi sospiri. In Estate andavo sul balcone dove si affaccia la finestrina della mansarda. C'era una pianta vicina alla finestra dietro la quale mi nascondevo. Gianna teneva la finestra aperta e per me ...
«12»