1. Una notte o forse mai più


    Data: 14/02/2020, Categorie: Etero Autore: mysteriousbull, Fonte: EroticiRacconti

    Siamo alle porte dell’autunno, la natura inizia a mutare i suoi colori e anche le giornate iniziano a essere più fredde e più corte. Ultimi giorni di moto, quindi decido di fare un giro breve di qualche chilometro, il tempo di fare benzina e riportarla nel suo box. Sono le 10:00 di una domenica mattina, mi fermo in una pasticceria per fare colazione e ordino un cappuccio con una crostata alle mele….”prego” faccio come per pagare e poso una banconota sul bancone…in quell’attimo sento dei passi dietro, dei passi femminili… “e bravo, è anche la mia preferita, vuoi fare colazione da solo?” il suo profumo di cocco, la sua voce, mi giro e i suoi occhi… “Ciaooooo…..bla bla bla!!!! vuoi fare colazione con me allora?!?” e lei risponde: “Prendo anche io quella crostata e un cappuccino” Lei si chiama Federica, i nostri incontri si sono sempre svolti in maniera casuale e da sempre abbiamo avuto simpatia specialmente da quando i nostri sguardi si sono scontrati, posso dire che sono stato sempre attirato dai suoi occhi, dai suoi ricci, dal suo sorriso…con lei c’era un feeling, molto diverso da una banale amicizia. Siamo arrivati al termine di questo incontro, uscendo e fermandoci la saluto dicendole, con la speranza, di beccarci quando prima…lei ride. E io? Io annego nei suoi occhi…mi avvicino per salutarla quando lei mi blocca e… “ma se mangiamo una cosa insieme, ti va?” Lì per lì rimango sorpreso non me l’aspettavo, è stato un colpo basso il suo) ma le do subito risposta positiva “certo che mi va, che me lo chiedi a fare?!? rimaniamo per le 20:30…”Passo a prenderti io”. Decidiamo per una pizza e rimaniamo in zona…perché domani è lunedì ed inizia una nuova settimana…tra battute, monologhi e cazzate, il tempo passa. Pago e usciamo dalla pizzeria ancora ridendo … “Ma se concludiamo la serata da me?!?” propone lei. Ed io “dai facciamo una passeggiata per smaltire un po’…guarda che bella serata, ci sono le stelle, la luna e si sta bene! Ci facciamo un amaro al bar e poi non vorrei disturbare.. ”. Lei mi incalza “ma che disturbare, il tempo di un amaro e ti lascio andare” … “OK! Ma solo un amaro” Ci accomodiamo e dopo gli amari decido che è ora di alzarsi da quel divano, dare la buonanotte e andarmene a letto…anche lei si alza e mi accompagna alla porta… da lì a poco succede l’imprevisto, l’inaspettato…. Non so se è per colpa degli amari o magari chissà che…Appena ci avviciniamo per salutarci, le nostre bocche si sfiorano ed è un attimo - il suo profumo è ipnotico e il suo sguardo è come Medusa per me - La voglio! La desidero! Allora la sollevo e la sbatto contro il muro fissando quegli occhi marroni.. così straordinariamente profondi… mi sento come se mi stesse afferrando…la bacio Ci uniamo in un bacio..un bacio pieno di passione e desiderio… le nostre lingue si abbracciano, si mescolano, si intrecciano e accarezzano ogni cm della nostra bocca… lei mi tiene sempre più vicino a sé, io la tengo per i fianchi. Il suo profumo mi manda in estasi. Seguo la linea del ...
«1234»