1. Sabrina e Chantal


    Data: 11/06/2019, Categorie: Etero Incesti Lesbo Autore: 1948, Fonte: RaccontiMilu

    Tutto è successo casualmente.Avevo fatto tanto sesso di tutti i generi con molte donne e pensavo di aver fatto tutte le esperienze più strane che una persona possa pensare e desiderare, ma non era così. Con Lei ero felice e soddisfatto anche se non l’avevo tuta a mia disposizione ogni giorno. Lei voleva divorziare ed ame interessava averla come amante per tanti motivi che mi facevano sentire libero.Conobbi sua figlia Sabrina poco più che 18enne con una corporatura snella e slanciata, capelli lunghi neri come sua madre; in effetti ha preso molto da lei in tutti i sensi e scoprii che aveva una voglia di fare e una determinazione da persona più che adulta che gli invidio. Avrei voluto una figlia con quel carattere.I nostri rapporti erano stati sempre più che normali e discreti, insomma il rapporto che può intercorrere tra un amico e la figlia di un’amante che per lei sono un ‘amico’.Nulla andava a presagire ciò che a breve tempo sarebbe poi accaduto.Il marito della mia donna ha deciso di andare a fare i fanghi e poi un giro turistico in Sicilia; durata totale dell’assenza 24 giorni.Non c’era occasione migliore affiche Lei si trasferisse stabilmente da me ed invitò la figlia a fare altrettanto così avremmo potuto fare conoscenza.Un giorno è successo quello che mai avrei pensato e voluto che accadesse.Lei era uscita con delle amiche e mi disse che sarebbe rientrata tardi.Sabrina cenò con me ed dopo aver guardato un po’ di Tv si è ritirata nella sua stanza.Casualmente mentre  passavo davanti alla stanza di mia figlia Sabrina per andare a dormire ho notato che la porta della sua cameretta, al contrario di altre volte, era rimasta socchiusa e si intravvedeva una luce leggermente soffusa.Incuriosito mi sono fermato e sbirciando dalla fessura della porta ho visto una situazione veramente eccitante: Sabrina era distesa mollemente sul suo lettino completamente nuda, come non l’avevo mai vista prima, con le gambe leggermente divaricate e sollevate sul letto, con la giovane fighetta depilata, che si contraeva al tocco leggero delle sue dita. Il movimento era lento, ma incessante, si sentiva impalpabile il profumo di giovanissima femmina ed anche, impercettibile prima ma poi più distinto, il suo leggero ansimare, che andava a crescere con l’arrivo dell’orgasmo che sarebbe arrivato dopo poco.Avrei voluto allontanarmi ma non ci riuscivo perché la vista della situazione era davvero unica; era troppo eccitante.Il mio membro non voleva saperne di stare negli slip; si era talmente indurito che fuoriusciva per una parte. Mi venne spontaneo, come in preda ad un raptus inconscio, calare lo slip a mezza gamba liberando il mio cazzo che è svettato turgido in tutta la sua lunghezza e vigore e ho cominciato a toccarlo delicatamente e poi sempre più con vigore.Dopo l’orgasmo Sabrina, rilassata e appagata dal godimento ha spento la luce ed io arrapato come poche volte, cercando di non far rumore, sono andato in camera mia con ancora gli slip calati cercando di non inciampare e ...
«1234...7»