1. La scopata dell'anno.


    Data: 11/07/2019, Categorie: Gay / Bisex Autore: RedTales, Fonte: Annunci69

    Quel giorno aveva proprio voglia e, preso da quel desiderio di sesso incontenibile, aveva deciso di andare in quel cinema a luci rosse dove, le poche volte che c’era stato, aveva sempre “trovato” qualcosa. In fondo i suoi quarantasette anni li portava bene e ne dimostrava sicuramente parecchi di meno. Così, nel tardo pomeriggio di quella giornata di metà settembre si era preparato al meglio, compreso un accurato lavaggio interno nella remota eventualità di andare oltre quei giochini di mano in cui sperava e si aspettava di fare. Aveva deciso di non indossare gli slip e, una volta entrato di aprirsi la camicia, abbassarsi i pantaloni e restare, allungato sulla sedia a toccarsi nell’attesa che qualcuno “abboccasse”.
    
    “Sicuramente almeno uno si avvicinerà...” aveva pensato nell’immaginarsi così. Ovviamente si era posto la domanda se sedersi vicino a qualcuno o meno o se aspettare in piedi, se scoprirsi subito o aspettare e… tante altre sulle quale aveva rimuginato parecchio. Comunque, verso le diciannove entrò nella sala scoprendo che c’erano solo altre sette persone quando, nelle sue fantasie ne aveva immaginate ben di più. Rimase un pochino in piedi in fondo alla sala guardando distrattamente il video poi percorse entrambi i corridoi laterali per vedere bene gli spettatori e alla fine si sedette due poltrone oltre uno che avendo già le mani sul pacco gli ispirò la concreta possibilità di combinare qualcosa.
    
    Mise subito in atto il suo piano, sbottonandosi la camicia e abbassandosi i pantaloni fino alle caviglie e restando praticamente nudo. Il vicino cominciò a guardarlo mentre lui iniziò a giocherellare con il suo pene quando un vociare deciso li fece girare entrambi verso l’ingresso. Erano appena entrati quattro ragazzotti che, incuranti del silenzio della sala e della proiezione, continuarono a parlottare ad alta voce tra loro guardandosi intorno. Quindi si incamminarono pure loro lungo un corridoio e arrivati all’altezza in cui era seduto Francesco, che nel frattempo era rimasto indeciso se rivestirsi o meno, si fermarono e confabularono tra loro: “guarda quello!” “E’ già mezzo nudo.” “Che vi sembra?” Si, può andare!” “Ma è anche depilato? Mi pare di si.” “Dai, si va...”. Dissero anche altro ma queste frasi si sentirono distintamente prima che i quattro si sedessero due ai sui fianchi e due nella fila dietro.
    
    Francesco guardò i nuovi arrivati. Erano proprio dei bei ragazzi, sulla trentina, forse meno, alti, vestiti alla moda e con dei fisici decisamente “giusti”.
    
    “Ciao!”
    
    “Ciao.”
    
    “Sei qui per divertirti?”
    
    “Si.”
    
    “Tutto bello depilato.”
    
    Sorrise mentre prima una e poi anche un’altra mano iniziarono ad accarezzarlo.
    
    Si appoggiarono entrambe sul petto stuzzicando i capezzoli e poi scesero quasi contemporaneamente per sentirgli il sesso. Istintivamente allargò ancora di più le gambe e allungò le sue mani sulle cosce dei suoi vicini.
    
    “Ti va?”
    
    “Si.” sussurrò a bassa voce quasi miagolando.
    
    Uno dei due si era già ...
«1234...7»